Victor-Vasnetsov-Four-Horsemen-of-Apocalypse2

 

[mingleforum]

Condividi:

Commenti

Il Nostro Forum — 18 commenti

    • Sempre nel l’intenzione o presunzione di fare qualcosa di altruistico, mai ho anteposto la mia persona servendomi degli altri, anzi ho cercato da sempre di convincere gli altri a partecipare e condividere anche la dove avrei potuto fare bellamente da solo…
      forse sono un tontolone o un credulone, si credo negli altri ma certo gli altri spesso si riducono a pochi e ancora più spesso interessarsi e donarsi per gli altri stanca tant’è che spesso mi ritrovo come un citrullo da solo!
      Si forse sono anormale, poiché anche di fronte a complicazioni e difficoltà stringo i denti e cerco di risolvere comunque con le mie esigue forze, mi scuso con quanti ho coinvolto in questa mia anomalia, con quanti si sono sentiti obbligati perché amici…ecco che dire Grazie, ma poi guardando la realtà e malgrado tutto mi sento solo e mi domando come possano altri siti avere successo che il mio sito non merita forse?
      Si forse l’errore è combattere l’egoismo, le vetrine personali, e le tante parate di galoppante boria, si forse portare alla giusta dimenzione chi per presunzione o per ruffianeria si trova ad occupare spazi non suoi o che non meritasi forse la mia colpa è quella di esporre perle su di un piatto di umiltà e forse questo porta in alcuni all’auto ridimenzionamento e forse questa è la causa del disagio…
      Comprendo che ci vuole abnegazione ed umiltà ma non tutti sono disposti a stare nell’anonimato…

      Mio pensiero:
      se un giardiniere predispone un rosaio di tante varietà di rose pur nella diversificazione, odore e beltà…le rose comunque fanno la loro brava figura…
      ma se il rosaio lo si circoscrive di ortiche e di erbacce, pur essendoci le stesse rose avremmo un erbaio incolto con qualche rosa e la quale viene sminuita anche da una sola pianta di ortica.
      Morale, appartenere ad un gruppo ben curato ed accudito fa la sua brava figura al contrario cercare a tutti i costi la propria evidenza in un campo libero, appaga lli per li il proprio egoismo di sentirsi liberi ma ti accentua il rischio che quella libertà ti castra e ti rende soggetto alla qualunquetudine incontrollata

      Pasquale Rea Martino

      P.S.
      E’ doveroso dire che ho trovato nella vita persone degne ed affidabili, per cui e per questo ho trovato la forza ed il coraggio pur tra tante difficoltà, di continuare e a concretizzare questo Sito Poetico, non c’è alcuna necessità di fare nomi, ma coloro che attivamente mi aiutano sanno che i miei ringraziamenti sono rivolti a loro, a loro un immenso abbraccio, Grazie!

      • Alcune mie considerazioni le faccio dopo aver tanto militato, partecipato e collaborato con vari e molteplici siti poetici e per cronaca in alcuni sono ancora iscritto e onestamente poco o nulla partecipo ad oggi che sono coinvolto in altre attività personali e che comunque sento vivamente di essere coinvolto in prima persona, affrmando senza ombra di dubbio che amo la poesia libera, rispetto la poesia in metrica e/o cattedratica…sono per il libero pensiero e nel rispetto del prossimo, non amo l’egoismo né la saccenteria, né la superbia, la boria o la supponenza…

        Detto ciò ho maturato in questo mondo Poetico dalle mille sfaccettature, la convinzione che c’è bisogno di basi elementari per aiutare chi ha dentro la poesia e non sa espletarla, vedi i molti siti dove filtrano le opere, dove mettono in pratica sbarramenti di flitraggio e bollano quando non bocciano opere in Portfoglio che ritengo è la forma più subdola per una redazione cioè quella di darsi alla spicciolata applicando il rigore del regolamento che poi non è altro che una situazione comportamentale di valutazione personale per cui uno esamina un’opera e se gli aggrada e lo colpisce dandogli emozione la convalida altrimenti chiede pareri ad altri redattori e così via…molto difficilmente e raramente nella stragrande maggioranza dei siti le opere vengono valutate secondo la regola scolastica e canonica…

        Cosa significa allora che la Poesia cioè quella vera non esiste più?
        Si esiste e viene praticata da eletti e cultori dell’arte nobile della nostra lingua Italiana, ma si contano sulle dita e sono siti esclusivi dove si entra solo se presentati da altri iscritti o attraverso forme di valutazione selettiva…

        Allora tutto questo imperversare di siti Poetiici in Rete, da cosa o da quale ragione è dovuto?
        Credo personalmente dal grande bisogno di comunicare le proprie emozioni agli altri cercando attraverso varie forme di stupire o ammaliare o semplicemente per mettersi in gioco per puro spirito personale…

        Questo ha determinato un’esplosione a catena di questo fenomeno che ha invogliato le più disparate personalità a mettersi in gioco ed allo stesso tempo ha portato alla proliferazione di tanti gruppi poetici in Facebook e tanti siti Poetici in rete…

        Molti furbastri hanno messo su del business i quali stanno in piedi e prolificano non tanto per la qualità totali, generalmente bastano pochi buoni singoli e poi il grosso invogliato ed attirato con molte subdole arti (sirene poetiche) messe in piedi sfruttando le manie esibizioniste ed autoincensatorie del mucchio…

        Questo mi ha portato a riflettere e ad impegnarmi sempre maggiormente ad addentrarmi nel mondo che gestisce i luoghi poetici, per approfondire, contattare tutti coloro (autori) che a mio parere avevano dei mezzi o l’esperienza necessaria per competere con i volponi e i big dell’auto esposizione in rete e questo mi ha portato a fondare gruppi e siti in prima persona che non siano influenzati dalle varie ed appetibili forme di guadagno e lucro poetico…
        Mi sono reso conto che questo modo di fare è irto di problemi oltre che avversato dall’egoismo e dai corporativismi…

        Pochi hanno il coraggio di uscire da certi schemi e di mettersi umilmente in gioco, spero di non naufragare nel mare dell’indifferenza e spero inoltre di trovare persone valide che mi aiuteranno in questo percorso fantastico che è la poesia, grazie a chi mi aiuta e con me collabora credendo in questo progetto poetico…

    • Ecco un esempio di come utilizzare il concetto di “Palestra Poetica” iniziata su Face e poi da me recuperata e portata qui nel sito oltre ad averci ricavato un’opera finita pubblicata col titolo “Carezze”
      Chiunque voglia partecipare o dare spunto a nuove iniziative di questo genere risponde sotto questo articolo titolando la risposta e sui propositi a cui si vuole attenere…Grazie

      Ho iniziato io con questo input e di seguito Luisa Bandiera…
      (questi sopra sono le fasi salienti che solo per esempio allego qui sotto e poi in fondo tutta l’opera editata e composta finalizzandola per essere pubblicata)

      tiepidi ristagni
      nell’arretrare mano
      da quell’umile timore
      il senso puro dell’amore.
      Mi piace · · Non seguire più il post · Condividi · 22 ore fa
      A Annalena Cimino, Luisa Bandiera e altri 3 piace questo elemento.

      Luisa Bandiera .
      ….ma pur rimane
      nel palmo accoccolato
      il forte impulso
      d’esser amati…
      22 ore fa · Modificato · Non mi piace più · 1

      Pasquale Rea Martino Ecco poi ci faremo una poesia a più mani!
      Spero nella partecipazione…
      21 ore fa · Mi piace · 1

      Pasquale Rea Martino timida la presa
      la tenera distesa
      al dolce ambito tocco, la sorpresa..
      21 ore fa · Mi piace

      Giorgio Bisignano
      3 ore fa · Mi piace

      Luisa Bandiera .
      ….In quel lieve
      caldo e sfiorato tocco,
      emozione sale
      forte al petto….
      20 minuti fa · Non mi piace più · 1

      Pasquale Rea Martino Sussurrano le vene
      quel dolce, si conviene
      17 minuti fa · Mi piace

      Luisa Bandiera .
      vago scioglie
      e scuote e vibra,
      il sogno appaga
      concesso dalla vita.
      circa un minuto fa · Mi piace

      Questo è il risultato ottenuto, è premesso che il tutto può anche non piacere, ma sono sicuro che questa strada sia percorribile e fattibile, grazie…

      Palestra poetica
      Titolo:
      Carezze

      Tiepidi ristagni
      nell’arretrare mano
      da quell’umile timore
      il senso puro dell’amore.
      …Ma pur rimane
      nel palmo accoccolato
      il forte impulso
      d’esser amati…

      Timida la presa
      la tenera distesa
      al dolce ambito tocco, la sorpresa.

      …In quel lieve
      caldo e sfiorato tocco,
      emozione sale
      forte al petto….

      A sussurrar le vene
      quel dolce, si conviene.

      Vago scioglie
      e scuote e vibra,
      il sogno appaga
      concesso dalla vita.

      opera a quattro mani, autori:
      Luisa Bandiera e mp47pasquino

      • Non so gli altri autori, ma a me,come già sai, questo poetare è piaciuto molto …… appena riesco e mi viene un’idea intrigante per iniziare ci provo di nuovo.

  1. Non lo so se va bene, ho preso spunto dal tuo buon giorno ….

    LA VITA

    Scocca i suoi dardi il sole
    viaggiano a portar tepore
    fotoni inerpicati al cielo
    liberi a viaggiar come parole!

    mp47pasquino

    … ma può benissimo iniziare anche da questa mia….

    Risorge alle volte la vita
    da un tormentato inferno
    abbracciando quel sole al suon
    di tenere parole di conforto.

    M. Luisa Bandiera

  2. e libera il cielo le sue parole
    con quei raggi infocati
    i dardi giungono fino al cuore,
    è la vita che dona amore!

  3. Nel mio Giardino

    Saprò dei petali ornare
    formar delle corolle
    saprò sceglierne di belle
    mentre ne raccoglierò di tutte
    non le lascerò sfaldare
    ma le raccoglierò in un angolino
    dove a far da capolino…
    ci sarà Lei la regina più odorosa
    la mia preferita Rosa!

  4. Titolo: Ombre sparse

    intralcino spigoli di case
    dell’ombre cala bieco quel grigiore
    mentre figure amorfe stanno a disegnare
    stanno a disegnar pareti lisce
    mentre degli angoli confondono le strisce
    tra grigiori espansi e semi ombre
    distese a dimenare…

  5. Segue il passo
    dolce l’andare a spasso
    dolce liberar parole
    dolce ammirare luce come il sole
    e prendere per verso il camminare
    di questo scorcio immagine subliminare!
    mp47pasquino

  6. Sono abbastanza sfiduciato dall’andamento dell’uso di questo forum, almeno mi aspettavo un minimo di partecipazione ma a quanto vedo si lascia poco o nullo il tempo da dedicare ad un Sito che ospita gratis e per giunta offre un contenitore dove ci si può confrontare e migliorarsi, ma tant’è che questo uso è molto limitato all’uso della mera pubblicazione…
    si spera che la coscienza e la cognizione verso chi si dedica venga omaggiata dai buoni propositi e comportamenti di chi dovrebbe apprezzare, grazie comunque vada sperando che queste considerazioni non vadano disperse al vento.

    • E’ vero ancora un po’ e’ così, nessuno legge molto , solo alcuni commentano, però chi la dura la vince, tu vincerai di sicuro..
      Buon giorno , spero presto ci siano più confronti in questo forum..

  7. Dondola rimbalza e zufola
    sarà del ramo trampolino
    al tenero pulcino
    che non sa volare…
    un piccolo balzo e poi il vento
    fu il motore,
    l’inizio di nuove acrobazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.