HomeMani intrecciate    Accedi

Autore: simonetta simoncini © t.d.r.

Avrò la vita nella morte

e il respiro di cenere

condusse la carne

nella profilassi congiunto; e trasse nella seta

 il proprio orgasmo,

impulsi di pietre lascive

tumulti di muti echeggiar

nell’afferrarsi fremiti ad ardere il cielo

al sospiro del niente

giunse la riva del mar

nel diurno a gran passo tramontò; rendendosi fertile

fra le mani incatenate..

 

 

Letture 5

I commenti sono chiusi.

Si prega di non violare il copyright!

Letture 5

Mi piace: