HomeMaggio e il suo sentire…    Accedi

Autore :Annamaria Gennaioli

Echi di rumori in
lontananza ,
squarci di luce
si susseguono
cadono fulmini
nel plumbeo nero
del cielo.
Il sentire passa
il coraggio al soffio
del vento,
arriva la pioggia
gocce che cascano
ovunque
l’asfalto emana
il suo profumo
arriva distante.
Altre vanno sulla terra
odore antico
effluvio che marca
l’esistenza
e l’audacia ti prende
per mano
e vai a vedere:
osservi qualcosa
che nessuno racconta
il nero che si confonde con il grigio
il rosso che si mischia con il giallo.
È maggio il mese
dei fiori
dei temporali
dei canti degli uccelli.
Canto che scioglie gli animi
che gioca con i sentimenti
che danza con le emozioni.
Giorni scuri e giorni di colore
maggio e le rose,
maggio il sole
che si nasconde
dietro a nuvoloni
che gridano
il loro sdegno
ad un incivile vivere
dimenticandosi
di osservare visioni
che ogni giorno non vediamo
ascoltando solo il canto
del nostro egoismo..

11180631_10204506574561141_8123073463881006560_n

Letture 3

I commenti sono chiusi.

Si prega di non violare il copyright!

Letture 3

Mi piace: