Autore: mp47pasquino

Silente
l’argine ch’è incolto
nella pozza…
ove ristagna il canneto
a tratti
il gracidar s’eleva,
tra l’erbette e le ninfèe..
muto il migrar nell’acqua
nubi di girini…
intorno è festa
tra zolle rivoltate a Maggese
e campi arati…
passeri giulivi a saltellar
tra ramo e ramo
dei peschi in fiore…
ed il ronzar di ghiotte api.

Più in la
tra le cascine
è festa,
un cane rincorre gatti
e la fattrice
nella tasca del grembiule
affonda mano a spargere becchime,
tra galline leste, nel beccare grano
a razzolare
ed altre,
tra pulcini a chioccolare…

il sole alto si fa sentire,
nel casale, dal camino
sale odore avvisa…
che per pranzo,
c’è zuppa a desinare.

Verso sera,
In aria girandole
di nubi, rondoni
in caccia a moscerini
a disegnare
e tra le cisternole
il contadino…accorto,
va’ l’acqua a sistemare
ai solchi attorno all’orto.

 

La dolcezza è poesia

di Sergio Camellini

Anche se indossi
l’usura del tempo,
la bellezza
dimora
nell’emozione
d’una carezza.

Non starle accanto,
stalle vicino…

è lì
che si schiude
il germoglio della dolcezza,
dolcezza da carpire
e farla tua, sua, mia:
questa magia è poesia.

 

Primavera

Autore: Maria Luisa Bandiera

In fervente attesa d’uno spiraglio,
la primavera, tra tiepidi fiati del mattino
ridesta e scuote la madre terra
dal suo letargico torpore.
Si riaccendono i colori
per adornar li rami spogli
con variopinte gemme
ad offrirsi spensieratamente
al tiepido e caldo sole.
Lunghe giornate di luce piena
lasciano avanzar lo sole
nell’abbraccio spaurito e forte
che col passar del tempo
s’alza alto in cielo con caldi raggi.